Homepage » Informazioni e news

Informazioni e news

Lungomare chiuso al traffico di domenica? Su Il Tirreno, AC Livorno consiglia prudenza

Le considerazioni del Presidente Pardini sul dibattito pubblico, scaturito a seguito del blocco legato all'emergenza sanitaria

Data: 05/05/2020

Lungomare chiuso al traffico di domenica? Su Il Tirreno, AC Livorno consiglia prudenza

Sull'edizione odierna de Il Tirreno, cronaca di Livorno, si può leggere il contributo fornito dal presidente dell'AC Livorno Franco Pardini al dibattito pubblico che si è innescato in questi ultimi giorni, di seguito al 'lockdown' causato dall'emergenza coronavirus.

Tema del giorno, sollevato dal quotidiano di viale Alfieri, l'ipotesi di chiusura al traffico (in coincidenza di una o più domeniche al mese) di un tratto del lungomare labronico. Una soluzione che, pur ancora dai contorni più vaghi e soltanto accennati, lascia perplesso il nostro Ente.

«Chiudere una città alle auto diventa problematico - ha commentato Pardini, intervistato dal cronista Giulio Corsi -: c'è gente che si muove con l'auto perché ha difficoltà di deambulazione, ad esempio. In questo momento ci sono servizi che devono essere attivati in maniera corretta perché il trasporto locale ora è penalizzato dalle restrizioni poste dal Coronavirus. In questa condizione si va verso un disservizio per l'utenza e non tutti possono andare in bicicletta o camminare. Dunque la penalizzazione diventa doppia».

Tutt'altro che da sottovalutare poi, specie alla riapertura degli esercizi commerciali che saranno già in forte sofferenza dopo la chiusura forzata della loro attività, le ricadute economiche: «Penso al turismo. Andiamo a chiudere un luogo che è meta di forestieri, che vengono nel fine settimana. Come fanno ad arrivare sul lungomare? Ci sono mezzi pubblici di scambio per arrivare sul viale Italia?» fa notare il numero uno dell'AC provinciale.

Che prosegue le sue considerazioni: «Capisco le positività, in primis la ricaduta sull'inquinamento. Noi come Aci lo ripetiamo da anni che a Livorno c'è un problema importante di polveri sottili. Ma non posso non evidenziare le problematiche e mi chiedo: qual è l'obiettivo? Vogliamo un rallentamento della velocità? O vogliamo chiudere tutto? Sono cose diverse. Prima di tutto bisognerebbe capire cosa si vuole fare (...) Non si può dire "chiudo la città alle auto". E i negozi? E i turisti? E i portatori di handicap? E chi sta lontano e non può viaggiare normalmente con la bici? Tutto questo andrebbe preso in considerazione».