Homepage » Informazioni e news

Informazioni e news

Assemblea dei Soci 2019: AC Livorno, una crescita costante sotto ogni voce

Un bilancio con il segno 'più' a conferma del buon operato dell'Ente

Data: 09/05/2019

Assemblea dei Soci 2019: AC Livorno, una crescita costante sotto ogni voce

Si è rinnovato l’appuntamento annuale con l’ Assemblea ordinaria dei Soci tenutasi in seconda convocazione nella cornice spettacolare offerta dai prestigiosi locali del Grand Hotel Palazzo.

Nell’occasione, si è proceduto alla fisiologica approvazione del Bilancio Consuntivo 2018. Un risultato economico che ha fatto registrare ancora un trend ok per le casse dell’Ente di via Verdi. “Dai dati contabili emerge un giudizio positivo - ha tenuto a evidenziare il Presidente Franco Pardini nell’incipit del tradizionale discorso rivolto alla folta platea che ha gremito la sala - Un risultato che fa registrare un utile netto dalle imposte di oltre 204mila euro e che consolida un trend positivo lungo ormai oltre un decennio. Un target centrato anche grazie a una politica gestionale accurata e mirata al raggiungimento dell’equilibrio economico e finanziario, figlio di una concentrazione sui servizi forniti in maniera professionale e capillare dalle undici delegazioni attive sul territorio cittadino e provinciale: un’attività quotidiana che mira a valorizzare la figura del Socio e la finalità principe dello sviluppo associativo.”

Un risultato conseguito malgrado l’attuale crisi che coinvolge l’intero sistema Italia. Malgrado la crisi economica, l’Ente che a oggi fornisce lavoro a circa 120 persone tra dipendenti e collaboratori, ponendosi come primaria fonte occupazionale sul territorio, ha ulteriormente messo a frutto l’inossidabile rapporto di fiducia instaurato con i propri tesserati.

Da via Verdi si è saputo reagire con una gestione efficace e consapevole, attestandosi sui 13832 tesserati, tra cui 5826 fidelizzati con rinnovo automatico: un andamento in linea con la media regionale (la Toscana resta peraltro un’eccellenza nel quadro nazionale, grazie proprio al record di Soci provvisti di rinnovo automatico) soprattutto grazie alla campagna d’iscrizioni effettuata in maniera sinergica con le Delegazioni.

Proprio in merito agli uffici territoriali, un riconoscimento significativo è stato attribuito al Responsabile di Rosignano Solvay, Simone Pardini: il delegato è risultato tra i migliori in assoluto a livello italiano nella produzione di un consistente numero di nuove tessere o rinnovi di iscrizioni, tanto da meritare da parte della Sede Centrale l’attribuzione di un viaggio premio assieme ad altri 25 delegati altrettanto performanti (destinazione Russia, con tour guidati di Mosca e San Pietroburgo).

Il Presidente Pardini ha poi richiamato l’attenzione al settore degli impianti carburanti, con la vendita di oltre 11mila litri di benzina e la recente operazione ‘rebranding’ che ha coinvolto l’intera rete carburanti dell’AC labronico sul territorio provinciale. Sono sette gli impianti complessivamente interessati da un cambiamento che non si limita a un mero passaggio d’insegna per i distributori che ancora non presentavano il logo stilizzato dalla celebre ruota dentata: nuovi display luminosi al LED, un’innovativa strumentazione che consente al Socio ACI che di vedersi applicato immediatamente un forte sconto spettante rispetto al prezzo esposto. Questo sia nel corso dell’orario di apertura, sia durante quello di chiusura, sia per quanto concerne il servito sia per quel che riguarda il self service: sarà difatti sufficiente inserire la tessera ACI nell’apposito macchinario (in maniera autonoma nel caso si fruisca del servizio AciPlay, oppure consegnandola preventivamente al gestore dotato di uno speciale pos nell’ipotesi che si scelga il servito con Aci Relax) per vedere ricalcolata al ribasso, dopo pochi istanti, la tariffa al litro che si andrà a pagare.

Un grande spirito innovativo ha spinto l’AC a proseguire l’innovazione tecnologica già intrapresa: progressi anche per l’attività di distribuzione carburanti, attraverso le due modalità di vendita denominate “ACIRELAX” ed “ACIPLAY” che hanno comportato un miglioramento nell’offerta dei servizi ai nostri associati ed un forte contrasto ai prezzi più aggressivi della concorrenza.

Tanti, ottimi servizi. Trend ottimo anche per quel che riguarda la riscossione delle tasse automobilistiche. Sono state praticamente 114mila le operazioni prodotte relativamente al pagamento della tassa di proprietà dei veicoli, comunemente chiamato bollo auto, presso i vari uffici dell’AC, per una riscossione complessiva di 17.869.321,00 euro. Un dato in diminuzione (il numero dei pagamenti nei 12 mesi precedenti si era attestato oltre la soglia dei 140mila) a causa delle variegate e molteplici offerte di modalità di pagamento sviluppatesi negli ultimi tempi sul mercato, a conferma dell’accresciuta autonomia da parte degli utenti che in numero sempre crescente si avvalgono del sito nazionale ACI per il calcolo e il pagamento del proprio bollo-auto. Sono circa 6mila i Soci dell’AC Livorno che si avvalgono del ‘Bollo Sicuro’, decidendo di affidare il pagamento e la conservazione delle ricevute delle tasse automobilistiche regionali all’Ufficio Soci della Sede, che gestisce fino a 5 tasse di possesso per nucleo familiare. Un servizio sempre più apprezzato per la sua puntualità e praticità.

Il servizio è stato comunque eseguito anche attraverso il metodo tradizionale dell’esazione presso gli sportelli, così come quello di assistenza/consulenza sulle pratiche automobilistiche, con un andamento che ha denotato scostamenti rispetto al 2017, con l’eccezione della Delegazione di Cecina (ufficio che ha dovuto giocoforza interrompere l’attività nel corso del secondo semestre 2018 a causa dell’avvicendamento della figura del responsabile e per consentire il conseguente intervento strutturale ai locali, resi improcrastinabili dall’usura del tempo). I punti di rete sul territorio hanno quindi messo a disposizione la storica professionalità ACI, costruita giorno dopo giorno con esperienza e frequenti aggiornamenti di responsabili e addetti alle strutture.

Nota positiva anche l’andamento della produzione assicurativa SARA, migliorata con una percentuale leggermente superiore al 10%. Il soccorso stradale effettuato da ACI Global, società controllata da ACI, è stato garantito dalla consueta professionalità dei centri convenzionati sul territorio.

Una rete di assistenza tecnica formata da officine, autocarrozzerie, servizi pneumatici, centri di revisione, negozi di accessori per auto ed autolavaggi che ha rispetto in maniera egregia il compito affidatogli. Sono state infatti 1011 le chiamate di soccorso e i conseguenti interventi tempestivi messi in atto, a fronte delle 2748 richieste che si erano registrate nei 12 mesi precedenti. Molti iscritti inoltre hanno usufruito delle molteplici coperture assicurative comprese nel contratto della tessera associativa. Lunga anche la lista di benefici di cui hanno goduto gli associati, grazie al borsellino elettronico ACI Money, dalla cui utilizzazione è derivata l’applicazione di una significativa scontistica sugli acquisti, in particolare quelli legati al carburante.

Senza dimenticare i benefici sotto forma di tariffe contenutissime goduti presso il parcheggio di Piazza Benamozegh, vero punto di riferimento strategico ed economico nelle precarie condizioni in cui l’automobilista si trova a muoversi oggi nel centro cittadino: la vasta capacità dell’area, la professionalità del personale operante e le tariffe contenutissime, lo rendono un fiore all’occhiello.

Le nostre società. Menzione del Presidente anche per l’ ACI Livorno Service, società in house che ha svolto con precisione e tempestività tutti i servizi affidatigli, valorizzando la Delegazione di Sede, con il raggiungimento di obiettivi rilevanti nell’erogazione dei servizi, non solo ai propri iscritti ma anche all’utenza in generale. Nel 2018 ha peraltro celebrato i primi 20 anni di attività, spesi sempre al servizio dei fini statutari dell’Ente.

Le nostre campagne. E’ ancora forte l’impegno dell’AC, attraverso le proprie Commissioni Traffico e quella per la Tutela Automobilisti, nelle campagne pubbliche, condotte anche a mezzo stampa e attraverso la rivista sociale la cui tiratura si attesta intorno alle 15 mila copie. ACI Livorno News è diventata la voce ufficiale dell’Ente nella difesa dei diritti degli automobilisti e da essa traggono spunto per le loro iniziative numerosi enti pubblici locali ed AC nazionali. Il nostro è un costante pressing sulle Istituzioni locali, finalizzato all’adozione di scelte opportune nel settore della mobilità. A tal fine, numerosi gli interventi inerenti le problematiche della viabilità cittadina e provinciale a firma dei Consiglieri Riccardo Heusch e Virgilio Marcucci sono stati costanti sui media locali (cartacei, online, video e radio) lungo l’intro anno. Inoltre, l’AC Livorno si è ritagliata uno spazio tutto proprio anche su internet, attraverso i profili ufficiali Facebook e Flickr. Tramite un computer, un portatile, un tablet di ultima generazione o grazie alla connessione da un semplice telefono cellulare, l’AC Livorno fornisce in tempo reale informazioni utili sulla viabilità di città e provincia, consente agli utenti di mantenersi aggiornati sul vasto panorama di idee, iniziative e promozioni studiate costantemente per i propri Soci, offrendo persino qualche spunto di riflessione interessante, riprendendo e approfondendo i contenuti (testuali e video), selezionati tra quelli provenienti da tutto il panorama nazionale e internazionale per quanto concerne il tema della mobilità.

L’impegno didattico. Cruciale la partecipazione costante e attiva a tutte le campagne organizzate in sinergia con Forze dell’Ordine e altri soggetti pubblici e privati interessati al tema della sicurezza. Molte sono state le iniziative intraprese nel 2018. L’Ente di via Verdi ha organizzato incontri con gli studenti della scuola paritaria Santo Spirito di corso Mazzini a Livorno e quelli della scuola primaria Europa di Rosignano Solvay. Tali eventi hanno coinvolto centinaia di studenti delle scuole elementari grazie alle iniziative denominate “2 ruote sicure: viaggiando in bicicletta”, idetata per educare i più piccoli a spostarsi senza motori e in sicurezza, e al progetto promosso da ACI e MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca intitolato “A passo sicuro”. Corsi di educazione stradale per i più piccoli che sono stati curati dal delegato di zona Simone Pardini.

E’ proseguita la campagna informativa “TrasportACI Sicuri” ideata dall’ Automobile Club d’Italia alcuni anni fa per sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo alla sicurezza dei bambini in auto attraverso un ciclo d’insegnamenti rivolti alle future mamme e realizzato grazie alla collaborazione con l’ Azienda USL n. 6 e l’Ufficio Provinciale ACI. Una menzione di pregio va anche al progetto portato avanti direttamente tra i giovani e seguito da ormai sei anni dallo storico delegato di Portoferraio Elio Niccolai. Quest’ultimo, al fianco della Prefettura e della Polizia Stradale, ha coinvolto numerose classi isolane: un’attività didattica finalizzata alla crescita di una generazione di utenti della strada più responsabili ed attenti lungo i tornanti dell’Elba. Grazie alla collaborazione instaurata con il kartodromo “Pista del Mare” di Cecina, l’Ente ha sviluppato, con cadenza costante, il progetto legato al circuito di Scuole Guida ‘Ready2Go’. Un sistema portato avanti dall’AC Livorno e dal suo braccio operativo, rappresentato dalla delegazione di Rosignano. Grazie all’affiliazione al rodato network di oltre 180 Scuole Guida della Federazione ACI a certificazione di qualità didattica e formativa, Livorno è divenuta un punto di riferimento all’avanguardia nell’apprendimento della sicurezza stradale. Da un biennio ormai, incontri con i neopatentati si stanno succedendo a cadenza mensile presso il Centro di Guida Sicura a marchio ACI.

Significativo il progetto sponsorizzato dalla redazione labronica de Il Telegrafo, consistente in un vero e proprio Campionato di Giornalismo che ha previsto alcune pagine redazionali sviluappate dagli studenti delle classi dell’intera provincia. Trattate anche tematiche care all’Ente, in primis quella della sicurezza stradale: alla cerimonia di riconoscimento dei migliori elaborati, svoltasi nella Sala Assemblee dell’Accademia Navale, è intervenuto in rappresentanza dell’AC Livorno il Consigliere Marcucci. Da evidenziare anche il progetto di alternanza scuola-lavoro sviluppato da Luciano Fiori e Luca Baldi, in sinergia con l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Portoferraio: le classi terze dell’Istituto Cerboni hanno potuto vivere in maniera diretta le varie fasi organizzative del Rallye Elba. Gli studenti hanno collaborato con la Direzione Gara, la Sala Stampa, gli spazi dedicati alla registrazione degli iscritti e quelli riservati alla Partenza e all’Arrivo della manifestazione: una maniera per vivere in prima linea, nel cuore di una manifestazione che ha assunto quest’anno la validità per la massima serie nazionale di corse su strada per auto Moderne.

Lo sport. Nel settore rallystico, l’Ente è stato attivamente impegnato nell’indizione di due manifestazioni sportive automobilistiche e questo grazie all’attività svolta da ACI Livorno Service Surl che ha saputo gestire, con la collaborazione di altri Enti associativi, l’organizzazione degli eventi. Il risultato di tali sinergie è stata l’organizzazione di due importanti gare all’Isola d’Elba: il 51esimo Rally Elba in ‘versione tricolore’ ovvero valevole per il circuito del campionato italiano WRC e il 30esimo Rally Elba riservato alle auto storiche che hanno richiamato migliaia di presenze sull’isola, tra appassionati e addetti ai lavori, peraltro in mesi non propriamente considerati di alta stagione sotto il profilo del flusso turistico. Considerevole anche il numero di persone con licenza sportiva: nell’anno passato, l’Ufficio Sportivo ne ha rilasciate ben 342, di cui 21 per il settore karting.

Un valore sociale. Una delle mission istituzionali dell’Ente è quella legata alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale, turistico del Paese. I servizi forniti spaziano quindi anche nel campo del turismo e dell’intrattenimento. Leggi l’operoso gruppo ACI Camper consolidato e affiatato, magistralmente guidato dal binomio Santacroce - Andreini. Purtroppo, a inizio 2019, la sig.ra Annamaria è venuta a mancare.

Anche se negli ultimi tempi alcune complicazioni di salute ne avevano fiaccato giocoforza l'entusiasmo, verrà sempre ricordata dall'Ente provinciale come una preziosa amica nonché insostituibile elemento per la programmazione delle attività del turistico, con gite dedicate agli appassionati delle quattro ruote motorizzate in versione camper. Un'attività infaticabile che non si limitava a progettare viaggi, spesso anche di lunga gittata chilometrica e con destinazione luoghi esotici fuori dai confini nazionali, bensì era interessata anche all'allestimento di corsi di guida e momenti di confronto su tutti quei temi che potevano interessare gli affezionati.

Grazie a questo impegno, nel corso degli anni la Sig.ra Andreini, e con lei il marchio Aci Camper, ha contributo con forza a rivalutare l'immagine del settore, aggregando uno zoccolo duro di alto livello, comprendente non solo soci ACI delle zone limitrofe ma residenti praticamente in tutta Italia. Una nutrita carovana di amanti del turismo camperistico, pronta a rispondere sempre presente a ogni iniziativa promossa da Aci Camper, preparata e ben voluta ovunque in quanto rispettosa dell'ambiente.

Nella foto: un momento al tavolo dei relatori durante l'Assemblea dei Soci 2019