Homepage » Informazioni e news

Informazioni e news

La mancata sincronizzazione dei semafori verdi a Livorno.

Sono trascorsi circa due mesi da quando una cronista de “Il Tirreno” scrisse un articolo relativo alla mancata sincronizzazione dei semafori a Livorno.

Data: 20/08/2022

La mancata sincronizzazione dei semafori verdi a Livorno.Sono trascorsi circa due mesi da quando una cronista de “Il Tirreno” scrisse un articolo relativo alla mancata sincronizzazione dei semafori a Livorno. In particolare si faceva riferimento ai semafori del Viale Petrarca, Boccaccio, Alfieri, Nievo e Via Firenze. In tale occasione fu sentito anche il Presidente di ACI Livorno, Marco Fiorillo, che, oltre a confermare le perplessità della cronista, sottolineò come l’ente da lui amministrato avesse a più riprese sottolineato la questione della mancata “onda verde”. Andare in auto, sottoponendo il veicolo a continue fermate inutili e ripetitive, con cambi di marcia a più riprese, innalza i consumi oltre il doppio rispetto ad un procedere lineare, continuo e privo di rallentamenti. In una città a vocazione green lascia stupiti il poco interesse riservato dalla pubblica amministrazione verso il risparmio energetico. La circolazione delle auto a combustione interna è ancora molto alta, ma sicuramente è possibile ridurre il consumo di carburante. Ricordiamo inoltre che anche la dottoressa Cepparello, assessore alla mobilità del Comune di Livorno, rispose alla cronista replicando sullo stesso quotidiano. L’assessore precisò come non fosse esatto parlare di una mancata asincronia dei semafori, ammettendo però che qualche volta, per disallineamento del sistema, potesse avvenire una perdita di allineamento e sincronizzazione. Ad oggi sono due mesi che monitoriamo la situazione semaforica dei viali e si è potuto solo confermare che quello che fu definito un verificarsi sporadico ed episodico si è trasformato in norma. In poche parole la tanto osannata “onda verde” a Livorno è e rimane una chimera.